Unisciti alla lista di attesa Ti informeremo quando il prodotto arriva in magazzino. Basta lasciare qui il tuo indirizzo email valido.
Email Quantity Non condivideremo il tuo indirizzo con nessun altro.

Un Poncho ai ferri e un Dipinto ad olio

Un dipinto ad olio e un lavoro a maglia… cosa hanno in comune secondo voi? Apparentemente nulla, eppure in questo articolo scopriremo che sono grandi amici in grado di ipnotizzare e far innamorare chiunque li guardi.. Un poncho ai ferri, Rangitoto Poncho, realizzato come se fosse un quadro è l’ultima magia che ho scoperto.

 Un poncho dipinto “ai ferri”

Rangitoto Poncho è un modello che incanta e ipnotizza l’osservatore, trasmettendo quella  serenità che solo il rumore delle onde è in grado di regalare! Un poncho realizzato ai ferri che somiglia ad un quadro, e che trasmette esattamente la stessa sensazione che avvertiamo guardando un dipinto che ci piace.

In esso è raffigurata un’isola solitaria in un paesaggio delicatamente suggestivo. La scelta dei colori riporta alla mente i primi freddi autunnali e l’odore che li accompagna.

Lo sapevate che…?

Il nome Rangitoto, che probabilmente ti avrà fatto ridacchiare leggendolo, non è inventato ma bensì è il nome di un’isola vulcanica che si trova in Nuova Zelanda, la terra natia della designer. Quindi probabilmente il dipinto vuole rappresentare uno dei panorami della quale Sminè è innamorata..

Un mondo in un’intreccio ai ferri…

Un’isola scura che intriga solo a guardarla è posta al centro di questo speciale poncho, come a voler definire un punto di arrivo, la fine di un percorso.

Intorno alla terra emersa solo il mare blu accompagnato da una leggera foschia presente nel cielo, il quale riprenderà sulle spalle un’azzurro vivo.

Proprio alla base del collo infatti si viene a recuperare un’azzurro cielo, che porta un po’ di armonia tipica di una giornata appena soleggiata. Inoltre come potete vedere nell’immagine alla vostra destra, il poncho assume una forma morbida e leggermente ondulata sul petto.

L’immagine intrecciata su questo poncho ricorda  il dipinto ad olio il “Viandante sul mare di nebbia” realizzato da  Caspar David Friedrich, probabilmente per la somiglianza che c’è tra i colori. 

Ho sempre saputo che non avrei mai dimenticato questo quadro, ma non ho mai creduto possibile fino ad ora, che l’avrei associato un giorno ad un indumento realizzato a maglia!!

 

L’immagine raffigurata nel modello potrebbe ritrarre il luogo raggiunto dal viandante, praticamente Rongitoto Poncho potrebbe essere il sequel del famoso quadro ottocentesco, il viandante sul mare di nebbia, dove l’uomo del quadro supera la valle offuscata , raggiungendo la spiaggia dalla quale finalmente scorge l’isola:)

E a voi che cosa riporta alla memoria??

 

Ingredienti per un quadro ai ferri

La designer di questa piccola opera d’arte indossabile si fa chiamare Sminè in Raverly, ed è neozelandese. Il modello è di sua proprietà e può essere acquistato direttamente dalla sua pagina Raverly, che puoi raggiungere cliccando sulle immagini precedenti.

Malabrigo Sock

 

Il filato che consiglio per la realizzazione di Rangitoto Poncho è Malabrigo Sock, un filato tinto a mano e per questo ha dei colori propri ed irripetibili.

La cartella colori passa da uno sfumato importante ad un unico colore, quindi avete la possibilità di personalizzare quanto più possibile il vostro Poncho ai ferri.

 

Lo vorrei realizzare non solo per lo spettacolo finale ma per provare le tecniche che ha utilizzato per realizzare questo capolavoro, credo dei ferri accorciati….

 

Spero che l’articolo vi sia piaciuto, se cercate altre idee interessanti da realizzare in autunno potete leggere gli articoli>> Lavori a maglia per l’autunno << e >> 5 modelli a maglia per l’autunno<<Potrete trovare altre idee interessanti e divertirti a realizzarle ai ferri o all’uncinetto.

Ciao ciao e a presto!!:)

 

 

Ciao mi chiamo Antonella ho venticinque anni e studio scienze della formazione e del servizio sociale. Ho da poco scoperto il mondo dei filati e mi sono innamorata dei colori delle matasse e del loro modo di intrecciarsi per dare forma alle idee.

A presto Antonella

This Article Has 3 Comments
  1. Elena ha detto:

    Che meraviglia, peccato essere lontanti e non riuscire a venire per scoprire come fare questa meraviglia!!!!

  2. Durighello Mirella ha detto:

    Malabrigo la mia preferita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Newsletter

Teniamoci in contatto

Subito per te il 10% di sconto,
100 Punti Lana in regalo
e un modello originale.