Knitting Competition: Sfida all’ultima maglia

Competizione e lavoro a maglia , record da superare e premi da vincere… Esiste una knitting competition per chi ama sferruzzare e mettersi alla prova 😉

Le competizioni a maglia da ieri ad oggi…

Oggi grazie ad Alice ho scoperto che anche nel settore della maglieria , quindi dei lavori a maglia , c’è la possibilità di gareggiare e mettersi alla prova sfidando chiunque in una battaglia all’ultima maglia.

Girando un pochino su google si trovano veri e propri Speedy Gonzales dei lavori a maglia o all’uncinetto, detentori di record di velocità nel completare un modello a maglia… Insomma in questo articolo ne vedremo delle belle 😉 Ma come tutte le cose anche questa ha una storia che non inizia nel mondo 2.0 come lo conosciamo, ma un po’ prima….

La prima sfida a Sidney

Clicca sull’immagine per guardare il video della competizione

Sempre curiosando qua e la nel web , ho scoperto che la prima vera competizione in cui si sfidano delle donne nel lavoro a maglia, è stata fatta in Australia, precisamente a Sidney nel 1971.

Dal video vediamo delle donne sferruzzare a gran velocità, ognuna con il proprio metodo, l’obiettivo è quello di essere la prima a concludere il lavoro. La vincitrice fu Alice Smith originaria di Alice Springs, una cittadina remota nel nord dell’Australia.

Ora, devo dire che con diverse difficoltà ho trovato qualcosa riguardo l’argomento, quindi potrebbe anche esserci stata una competizione nata prima di questa data… Ma per ora ci accontentiamo 😉

Il nuovo record a Parigi: 264 Maglie in tre minuti

Anche nel mondo dei lavori a maglia non si scherza , e quando si compete si fa sul serio. Il concorso Anguille en Fête è tornato per la sua sedicesima edizione ad ospitare 40.000 appassionati di lavori a maglia. Un salone stracolmo di filati e accessori vari è stato aperto al pubblico dal sette al dieci Marzo 2019.

Clicca sull’immagine per visitare la mia stessa fonte

Nel programma c’erano tantissime attività (per conoscere i dettagli clicca sull’immagine sopra) e tra queste ovviamente il campionato francese annuale di speed knitting , dove la regola da seguire è una sola : fare più maglie possibili in 3 minuti di cronometro.

Come ho detto già una sfida all’ultima maglia!!

Catherine Bouënard nel 2013 ha impostato un nuovo record, ancora oggi valido e da superare , di 264 maglie in 3 minuti di cronometro!!

Vi volete allenare per l’anno prossimo a fare 265 maglie in tre minuti?? 😉 O preferite una gara dove l’obiettivo è concludere un modello in meno tempo possibile e prima degli altri partecipanti ?

Le Tour de Sock: Arriva vincitore alla meta chi per primo la calza completa

Sempre in Francia si svolge annualmente le Tour de Sock , come si intuisce dal nome del concorso. L’obiettivo è di completare un un modello di lavoro a maglia prima degli altri partecipanti.

clicca sull’immagine per visitare la mia stessa fonte.

Le tour de Sock si differenzia dal concorso precedente anche per il fatto che per vincere bisogna accumulare dei punti, attraverso la partecipazione a sei step diversi. In ogni step viene pubblicato il modello ai ferri da realizzare sull’apposito portale, nel quale solo gli iscritti al concorso possono effettuare il login. Una volta visto il modello parte la gara di velocità, chi prima finisce il modello di calzini ai ferri invia la foto e guadagna punti che verranno sommati dopo la sfida finale.

E Per la categoria, uncinetto vi presento l’imbattibile undicenne , si avete letto bene ha undici anni e si chiama Jonah Larson..

Il bambino più veloce al mondo con l’uncinetto

Il suo nome è Jonah Larson ha undici anni e lavora all’uncinetto da quando ne aveva cinque. Una passione nata per caso quando la sorella gli regalò una scatola di oggetti che altrimenti andavano gettati via, e in questa magic box Jonah ha scoperto l’uncinetto.

clicca sull’immagine per visitare la mia stessa fonte.

Da allora non ha smesso più e oggi passati sei anni è uno dei pochi bambini al mondo che lavora con l’uncinetto e che lo fa ad una velocità da record!! La madre sostiene che le sue creazioni siano state terapeutiche e che lo abbiano aiutato a sentirsi sereno felice e non annoiato. Del resto è risaputo gli effetti benefici che il lavoro a maglia o all’uncinetto ha sulle persone. Alice ha dedicato un articolo interessante all’argomento: I lavori a maglia fanno bene.

Potete trovare il mago dell’uncnetto su instagram dove vanta 46.000 follower . Oppure se preferite c’è un video su Facebook che mi ha fatto vedere Alice, nel quale si presenta e mostra alcune delle sue maglia alte alla Fast and Furios.

The Crochet Kid // 60 Second Docs

11-year-old is a crochet prodigy.

Publiée par 60 Second Docs sur Mardi 12 mars 2019

Avete visto che roba? 😉

E’ sempre bello vedere l’energia che viene sprigionata da una persona che ama quello che fa’ . Un’energia che potremmo chiamare gioia e che contamina tutto quel che tocca, illuminando anche le vite di altre persone…

Spero di trovare altre cose interessanti molto presto così da condividerle con voi immediatamente… Un saluto e a presto

Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.