4 modelli bio per un filato da mangiarsi con gli occhi

Puoi aver voglia di qualcosa di puro e di morbido, di un filato che non abbia segreti e che l’unica ragione della sua bellezza risieda esclusivamente nella purezza e nella naturalezza. Questo filato ha un nome, questo piacere oggi si chiama Semilla Bio.

Un filato che è nato da poco, ma è già riuscito a conquistarsi un posto nel cuore di chi ama i filati spessi e la delicata morbidezza della fibra di lana merino. Per tutte quelle persone che come me amano le fibre naturali, ho raccolto 4 modelli realizzati con questo filato.

Clicca per il filato>>

Una piccola precisazione, si tratta di revisioni di modelli realizzati di norma con altri filati, ma che le più attente knitter di Ravelry hanno reinterpretato con il filato Semilla Bio.

Nato dalla casa di filati tedesca Bc garni, di cui abbiamo in assortimento continuativo nel negozio lo splendido e rustico Lochmond, Semilla Grosso Bio è uno degli ultimi arrivati. Ma non per questo non ha saputo da subito conquistare anima e ferri delle amanti dei lavori a maglia di tutto il mondo.

Il primo modello che ho voluto indicarti è il bellissimo scialle ai ferri Mirkwood a cui avevo già dedicato un articolo nel lontano 2014. E’ stato uno dei primi modelli che ho recensito e che è stato amato da moltissime di noi e da tante è stato realizzato.

Scialle Mirkwood realizzato in Semilla Bio>>

Se clicchi sul link sopra potrai leggere e trovare il modello originale. Lo ricordo realizzato in malabrigo color cadmio, bello e colorato, per combattere il grigio dell’inverno.

Ma questo, realizzato con Semilla Grosso, ha una morbidezza ed un calore degna di una principessa delle nevi.

Prova a guardare tutte le foto della nuova interprete! Clicca qui>>

Con un tenore di morbidezza ancora maggiore è il prossimo modello. Si tratta di una maglia di una designer che se mi segui avrai già visto. Si tratta di una designer che interpreta il lavoro a maglia con purezza ed eleganza. La designer è la giapponese Midori Hirose>>, mentre il modello è la maglia è il famoso dot dot dash pullover>>.

Pullover con Semilla Bio>>

La bellezza del modello di pullover di Midori Hirose è aumentato dall’uso di questo splendido e morbido Filato.

Grazie all’uso della materia prima, il merino 100% sembra ancora più morbido, la naturalezza del biologico è amplificata dalla semplicità delle forme.

Il modello è ancora in fase di test, ma la semplicità del modello originale, misto alla facilità del filato, ne fanno un modello destinato a riempire cuore e armadi di questo inverno.

Ti basteranno 7 gomitoli per realizzarlo. Se non hai ancora niente sui ferri, è il mopmento di cominciare!


Il terzo modello è più breve da fare, ma potrai fare felice più persone. Ecco un bellissimo cappello da regalare a un amico/a, ad un bimbo, o magari proprio a se stessi.

Cappello ai ferri
Scarlet Snowflake>>

Il modello originale è di Evgeniya Vashutkina, e puoi trovarlo semplicemente cliccando sul link in alto.

La versione Orange che ti propongo invece è quella realizzata con Semilla Grosso. Semplicemente delizioso. Se poi decidi che ti serve anche il pom pom, non aver paura, puoi aggiungerlo al carrello in qualunque momento.

Il modello puoi realizzarlo con una sola matassa, ma se decidi di farlo bicolor… non devo aggiungere altro, vero?


Quarto ed ultimo modello della serie è il verdissimo e naturalissimo Golden Weat Cardigan della super designer Veera Välimäki>>.

Per molte di noi Veera non ha bisogno di presentazioni, ma se qualcuno ancora non la conosce -e non ci sarebbe niente di male- ti consiglio di leggere uno dei tanti articoli che le ho dedicato, forse potresti cominciare da una monografia di qualche tempo fa. Trovi il link sopra.

Cardigan golden in Semilla>>

Il modello originale è arancione, questo che vedi invece, realizzato in Semilla Bio Grosso è tutto verde!

Si tratta di un modello di cardigan asimmetrico con cui potrai dare sfogo a tutta la tua creatività.

Se ti piacciono i cardigan e sei alla ricerca di nuovi modelli, prova a guardare nella raccolta ad essi dedicati e a sbirciare tra i tag in fondo alla pagina>>


Clicca per il filato>>
This Article Has 2 Comments
  1. Sandra Lombardo ha detto:

    È molto difficile scegliere tra tanta varietà e tanta qualità. Ho cominciato con Malabrigo e dopo continuerò con altri. Grazie per l’attenzione che riservate a me e a tutte le appassionate di maglia.ciao e buon lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.