Unisciti alla lista di attesa Ti informeremo quando il prodotto arriva in magazzino. Basta lasciare qui il tuo indirizzo email valido.
Email Quantity Non condivideremo il tuo indirizzo con nessun altro.

Lavori a maglia, 10 modelli di sciarpe, colli e scialli ai ferri

La prima informazione è che tutti i modelli contenuti in questa raccolta di sciarpe colli e scialli sono gratuiti. Tra i lavori a maglia più accattivanti ed estrosi, facili da fare o impossibili da realizzare, ci sono senza dubbio le sciarpe ai ferri in tutte le loro possibili declinazioni. Per molti di noi una sciarpa ai ferri è stato il primo lavoro a maglia che abbiamo realizzato. Facile, dritto, in piano. Poi però abbiamo scoperto che una sciarpa a maglia può diventare un esercizio di stile e di talento senza fine.

Sciarpe ai ferri, e non solo

10 tutorials per realizzare sciarpe, colli e scialli ai ferri

Abbiamo scoperto che un lavoro come un collo a maglia può essere un capolavoro di complessità numerica ed architettonica, abbiamo imparato a fare degli scialli con filati lace, abbiamo studiato le varie composizioni di filati per realizzare uno scialle ai ferri impalpabile e prezioso, ed abbiamo scoperto che uno scialle lavorato a maglia può davvero essere un capo d’abbigliamento di grande fascino.

Nei lavori a maglia le tecniche sono importanti, così come lo sono la fase di progettazione di un modello o la scelta di un filato. Una sciarpa, un collo ai ferri, uno scialle può essere davvero un modo di allenarsi per progetti più impegnativi e complessi. Ma non è importante, importante è che nel tuo prossimo lavoro a maglia tu ti diverta e ti emozioni! Per te una scelta di 10 modelli di lavori ai ferri che hanno per protagonisti le sciarpe e gli scialli, ma non solo!

1)Entrelac Scarf, una splendida sciarpa ai ferri con un filato meraviglioso
2) Loop “teufelszwirn”, un collo lavorato ai ferri con un punto che sembra un monile etrusco
3) Echo Flower Shawl, uno scialle sottile e di grande classe per le amanti dei lavori ai ferri impegnativi
4) The Lonely Tree Shawl, uno scialle ai ferri importante con una verve tutta fresca
5) Blue Bell Hill Scarf, colori tenui e seri per un modello di sciarpa ai ferri spiritosa
6) Candle Flame Cowl, un lungo collo ai ferri classico con una vena di follia
7) Wynter Cowl Recipe, un bel punto di maglia per un collo dalla vestibilità dinamica
8) Wheat, un collo rasato, se usi Malabrigo worsted non lo toglierai più se non per guardartelo
9) Doctor Who Scarf, non si vive di solo cinema, una sciarpa ai ferri lunga lunga lunga!
10) Yang, bello, importante, un po’ folle, un collo ai ferri di grande spessore…

 

1) Entrelac Scarf, una sciarpa entrelac eclettica e colorata

sciarpa entrelac

Clicca per il modello

Sciarpa a maglia entrelac

Clicca per il video tutorial

La lavorazione a maglia entrelac è tra quelle che maggiormente hanno vissuto qualche tempo fa grande gloria sul web, molti sono gli articoli ad essi dedicati e molti anche i modelli che puoi trovare in rete; apparentemente sembra una tecnica difficile da eseguire, ma i realtà si tratta di una lavorazione se non proprio molto semplice, certamente molto abbordabile.

In definitiva si tratta solo di eseguire una semplice maglia rasata e sapere come e quando cambiare direzione.

All’inizio capisco che possa intimorire, ma anche io ero scettica fino a quando non ho deciso di provare un modello di scialle entrelac, il risultato puoi vederlo cliccando qui.

Il modello di Allison LoCicero, a differenza del mio scialle è una sciarpa. Proprio la sua struttura rettilinea esalta la lavorazione entrelac rendendo gli intarsi molto visibili e gradevoli. Altra differenza gradita rispetto al modello che ho realizzato io, questa sciarpa è gratuitamente scaricabile da Ravelry alla pagina dell’autrice. Puoi vedere tutti i modelli di Allison cliccando sul suo nome sopra.

Un altro valore aggiunto, se sei indecisa sulla tecnica è la presenza di un video tutorial che saprà guidarti passo passo nella realizzazione del modello di questa sciarpa entrelac, per vederlo clicca sull’immagine della sciarpa.

Come filato puoi usare un qualunque filato che si lavora coi ferri 4,5-5, se vuoi ottenere l’effetto che vedi però ti conviene prendere un filato autorigante come ad esempio il Regge Ombre.

2) Loop “teufelszwirn”. Un collo ai ferri adatto anche ad una serata

collo ai ferri

Clicca per il modello

collo a maglia

Clicca per il blog dell’autrice

Forse definirlo come un collo ai ferri da sfoggiare per una serata di gala è un po’ eccessivo, per una serata così sarebbe meglio usare uno scialle di una grande designer come ad esempio il Lunna Voe di Ysolda Teague, però anche questo modello ha delle caratteristiche che lo rendo -se non adatto ad una serata- ideale per essere indossato con ironia.

La lavorazione anche se può sembrare complicata in realtà è molto semplice, si tratta di ripetizioni che però danno vita ad un intarsio molto divertente ed interessante. Sembra quasi che questa lavorazione in loop riesca a creare suggestioni etrusche.

La sua autrice, la tedesca Beerentoene, al secolo Colette Fauer,  è riuscita  a realizzare un capo che ha riscosso molto successo tra le Ravelears, tanto che il modello è stato tradotto in diverse lingue tra cui l’inglese. Il modello è molto semplice da realizzare e non bisogna spaventarsi se la lingua in cui è scritto non è l’italiano. Per scaricarlo clicca sull’immagine.

malabrigo sock ivy

Clicca per il filato

Come filato hai molte scelte, ma tra il più usato per realizzare questo collo è il filato Malabrigo Merino Sock, con esso, grazie alla caratteristiche di morbidezza e stabilità, ma soprattutto per il fatto che sia tinto a mano, riuscirai ad avere un effetto di profondità e lucentezza unico.

3) Echo Flower Shawl. Uno scialle elegante e morbido

scialle ai ferri estone

Clicca per il modello

…e insomma, prima parlavamo del Lunna Voe, degli scialli da sera, ed ecco arrivare questo scialle traforato che sarebbe adatto per una serata importante. Anche questo splendido scialle è gratuito e puoi scaricarlo da Ravelry o dalla pagina dell’autrice.

Ispirato al pizzo estone, e

scialle lace

Clicca per l’autrice

maggiormente al modello di scialle Laminaria di Elizabet Freeman (se non lo conosci cercalo, merita attenzione) condivide con quel modello di scialle – sciarpa il punto fiore. Spiega l’autrice che questo scialle è nato da una idea che aveva in mente, è riuscita a trasferire l’idea su carta e poi sui ferri riuscendo a realizzarla completamente.

Non sono una amante appassionata dei lavori ad intarsio che solo le designer riescono a realizzare, mi sembra come se dovessi diventare soprano e non ne avessi la voce… ma questo scialle non è impossibile come un acuto della Regina della Notte, si può fare senza avere troppi problemi.

Il modello dello scialle è stato tradotto in più lingue, ma non ancora in italiano. Non preoccuparti però, lo schema è dettagliato ed è realizzabile senza che si incontrino problemi o brutte sorprese.

filato malabrigo lace pearl

Clicca per il filato

Per il filato, come nel caso precedente ti suggerisco di usare quello che è stato usato di più da chi lo ha già realizzato, il Malabrigo Lace. Alla fine mi accorgo di non aver detto il nome dell’autrice… si tratta di Jenny Johnson Johen, trovi il link alla sua pagina in una delle due foto del modello.

4) The Lonely Tree Shawl. Uno scialle triangolare di una grande knitter designer

scialle a maglia

Clicca per il modello

scialle ai ferri

Clicca per l’autrice

Con questo modello di scialle entriamo nel lavoro giovanile di una tra le più innovative designer attive sul web. Si tratta di Sylvia McFadden, (al tempo di questo capo Sylvia Bo Bilvia). Guardando adesso, come direbbe Tornatore, il regista del film Bagheria: I Fattiidollari, nel senso che al tempo della prima pubblicazione di questo articolo il modello era completamente gratuito, mentre oggi vedo che è a pagamento…

Non è una somma eccezionale, ed è sempre bello pagare per il talento, ma è il segno dei tempi che cambiano, in meglio direi per la designer.

Sylvia ci ha stupito negli ultimi anni con creazioni originalissime, con modifiche ed innovazioni tecniche a cui nessuno aveva ancora pensato, ad esempio ultimo basta pensare al celeberrimo scialle Waiting for Rain (clicca se non lo conosci e scopri di più).

L’autrice ha un modo originalissimo di descrivere le proprie collezioni, questo scialle ad esempio appartiene alla collezione trees, ma esiste la collezione Rain & Water, Light & Dark oppure Only Ocean. Un modo originale di chiamare i suoi modelli che nasconde una altrettanta originalità nell’ispirazione al mondo naturale.

filato malabrigo merino worsted POLVORIENTO

Clicca per il filato

Anche questo scialle nasce dalla ispirazione al mondo naturale, Sylvia stessa si è divertita a raccontare i significati che potrebbe avere questo Lonely Tree; dice l’autrice: potrebbe essere che quando in autunno gli alberi restano senza foglie sono solitari, Lonely, questo scialle allora potrebbe essere costruito con le foglie rubate dagli alberi per farli sentire soli, oppure potresti lavorare questo scialle per sentirti meno sola durante l’autunno… scegli tu quale ti piace maggiormente. Rimane il fatto che si tratta di uno scialle ai ferri di grande interesse e tecnicamente facile da fare

Come filato tra i tanti che puoi scegliere nella gamma degli spessori worsted io ti consiglio senza dubbio il filato Malabrigo Merino Worsted. Sono sicura che se lo conosci sarai d’accordo con me, se invece non lo conosci ancora, diventa una ottima occasione per farlo.

5) Blue Bell Hill Scarf. Una sciarpa pulita elegante in colori neutri

Questo modello di sciarpa invece è rimasto gratuito, nonostante sia già stato realizzato più 500 volte. La sua autrice

sciarpa ai ferri

clicca per il modello

ha deciso di lasciarlo gratuito per allietare chi vorrà realizzarlo. Si tratta di una sciarpa giocata nei motivi geometrici dei triangoli un po’ stile militaresco, secondo

sciarpa a maglia

clicca per l’autrice

me ricordano le mostrine delle divise militari…

La sua autrice, Jocelyn Tunney, del resto ha sfruttato spesso i motivi geometrici semplici giocando poi sul contrasto dei colori per evidenziarne proprio le forme e i contrasti.

La capacità di usare i colori nei suoi lavori a maglia è proprio forse la cifra stilistica che maggiormente salta agli occhi osservando i suoi modelli. Questa sciarpa in particolare riesce, a mio avviso, a unire tre colori neutri per farne poi un mix cromatico molto riuscito. GUIDA ALLO SPESSORE DEI FILATI E DEI FERRI

filato drops big merino

clicca per il filato

La sciarpa è lavorata in tondo coi ferri 5 mentre il filato è di uno spessore worsted. Al riguardo, se sei in difficoltà o se non conosci ancora benissimo gli spessori dei filati ed i loro nomi in inglese, ti suggerisco il mio articolo dedicato proprio allo spessore dei filati, se vuoi saperne di più clicca sull’immagine dell’articolo.

Per quanto riguarda il filato da usare per questa sciarpa, io ti suggerisco Drops Big Merino, economico, stabile e affidabile. Se non conosci i filati Drops Garnstudio potrebbe essere il momento di incontrarli e di usarli per questo semplice lavoro.

6) Candle Flame Cowl. Un collo estroso

collo ai ferri

clicca per l’autrice

Quando si dice che il colore è tutto… Per questo collo aiferri stile candela infiammata le cose cambiano a secondo del colore del filato che sceglierai di usare.

collo a maglia

clicca per il modello

La sua ideatrice, Julia Allen, ha immaginato questo piccolo collo come fosse una candela accesa, ma poi qualche altra raverlears ha deciso di farne un capo più sobrio semplicemente usando un colore a tinta unita, ed il risultato forse è anche migliore dell’originale.

Il modello è gratuito e potrai scaricarlo cliccando sull’immagine. Oppure puoi scegliere di fare un giro guardando le altre creazione dell’autrice e scoprirei che molti suoi modelli sono molto ma molto colorati.

Il filato più adatto per questo capo è un filato dallo spessore worsted, e tra i filati con quello spessore io ti consiglio di usare il Malabrigo Merino Worsted, morbido, soffice e tinto a mano, ideale da indossare a contatto con la pelle. Trovi alcuni dettagli sul filato cliccando sul link o tornando al modello 4 che prevedeva proprio malabrigo.

7) Wynter Cowl Recipe. Facile e veloce, un collo semplice.

Quando semplicità fa rima con bellezza… spesso mi sono soffermata a pensare che la bellezza spesso la si lega con la difficoltà, ed altrettanto spesso sono arrivata alla conclusione opposta! questo collo è la dimostrazione che non è necessario realizzare cose difficili perché siano belle.

collo ai ferri

clicca per l’autrice

21La sua autrice Susan Mills ha un dono particolare, che anche quando realizza capi difficili ha il dono di farli sembrare sempre molto semplici, ti basta fare un giro sul sulla sua pagina Ravelry per vedere dei modelli che anche se sono obiettivamente difficili da fare, sembrano sempre molto semplici e puliti.

Questo collo ai ferri gratuito e facilmente scaricabile da Ravelry, ha proprio il dono della semplicità e della bellezza: realizzato tutto in grana di riso deve parte del suo fascino alla commistione dei colori.

Per il resto si tratta di un modello di collo che non ha particolari difficoltà, ma nonostante questo, proprio in virtù di quanto dicevamo prima, è uno dei modelli che su Ravelry ha ricevuto più voti positivi tra quelli più realizzati.

Il filato che Susan ha deciso di usare è un filato Bulky in alpaca che rende giustizia ed aumenta la bellezza del punto grana di riso scelto. Io ti suggerisco di usare il filato Andes di Drops Garnstudio, col 35% alpaca  e il 65 di lana, questo filato ha una spendida torsione che ne aumenta la tenacia facendone un ottimo filato per capi spalla, o come in questo caso per un collo.

Inoltre, e a suo ulteriore vantaggio, c’è la disponibilità degli oltre 34 colori sempre presenti in assortimento… se per una malaugurata ipotesi dovessero mancare, ti sarà sufficiente aggiungerlo alla wait list e verrai avvisata non appena tornerà ad essere disponibile… take it easy!

8) Wheat. Dalle “lattine” una sciarpa del duo che ha messo i lavori a maglia al centro.

Di questa equilibrata, splendida e gratuita sciarpa ho fatto un articolo tutto ad esso dedicato, così come ho fatto anche un articolo dedicato alle autrici.

sciarpa ai ferri

clicca e approfondisci

Ti invito a leggere tutti i dettagli cliccando sulla foto. Rispetto a quanto già scritto in essi aggiungo solo che si tratta di un lavoro pensato per chi si avvicina per la prima volta ai lavori a maglia e desidera farlo nel modo più semplice ed appagante.

9) Doctor Who Scarf – Season 12. Una sciarpa divertente e cinematografica

sciarpa ai ferri

Clicca per il modello

Come direbbe qualcuno: per molti ma non per tutti… per indossare questa sciarpa a maglia occorre per prima cosa un grande senso dell’umorismo e una grande capacità di scherzare. Il suo autore, Chris 25Brimelow è senz’altro un bontempone matricolato, e a me viene anche il dubbio che si tratti di un nome fittizio, un nom de plume insomma; in ogni caso però, come (quasi) tutti i bontemponi ama prendere la vita con leggerezza.

Questa sciarpa, che può diventare lunga all’infinito, è un omaggio ad un personaggio dei film per la tv inglese degli anni 60.

Recentemente ne sono stati fatti dei remake dal discreto successo. Questo Doctor riusciva a viaggiare nel tempo e nello spazio grazie ad un cacciavite sonico… il nostro Brimelow invece ha voluto omaggiare la sua sciarpa usando dei ferri da maglia.

Si tratta di un modello gratuito molto ma molto semplice, tutta la sua bellezza è nelle dimensioni che sono esageratamente lunghe, nella sfrangiatura finale, ma soprattutto nella storia che una sciarpa così rappresenta per la storia della televisione e delle serie televisive.

Indossando questa sciarpa sarete immediatamente riconoscibili come:

  • appassionati di serie televisive anni 60 inglesi
  • inaspettatamente british
  • sicuramente spiritosi

Ora sta a te decidere se realizzare questo progetto o darti a qualcosa di meno riconoscibile…

filato drops baby merino

clicca per il filato

Come filato il consiglio e di usare un filato dai molti colori e che non sia troppo costoso, altrimenti, se vorrai usare tutti i colori che la tua fantasia inaspettatamente albionica saprà suggerirti spenderai un po’ di soldini per una sciarpa che deve essere prima di tutto divertente.

Per questo ti suggerisco di usare certamente un filato Drops Garnstudio che, oltre ad essere certamente economico, ha una qualità unica e costante.

Per lo spessore del filato usato dall’autore per questa sciarpa, ideale è il Baby Merino Drops; ideale sia per lo spessore che per la sa composizione. Trattandosi di un filato 100% merino, è adattissimo a capi come cappelli, sciarpe o colli.

Un’altra ragione che rende questo filato ideale è anche la disponibilità pressoché infinita varietà dei colori: al momento sono 42, ma le tinte continuano a crescere anno dopo anno.

 

10) Yang. Del designer più innovatore un collo ai ferri abbondate e calorico

collo ai ferri bulky

clicca per il modello

Dal più teatrale dei designer del web, questo collo ai ferri gratuito, anche se esagerato rimane comunque un punto di partenza di quando anche Stephen West era giovane e ingenuo.

filato malabrigo rasta porrinho

clicca per il filato

Grande e calorico, questo collo ai ferri è stato realizzato in diversi filati, il più riuscito dei quali forse è il Malabrigo Rasta, si tratta di un filato super bulky cento per cento merino tinto a mano.

Puoi scegliere di usare quello, oppure puoi anche scegliere di usare gli avanzi da altre lavorazioni realizzate con un filato spesso e grande.

 

—————————————————————————————————-

Se ti è piaciuta questa raccolta, leggi anche quella dedicata agli scaldacollo a maglia:


Hai mai avuto problemi con la scelta della quantità di filato da usare per un modello? insieme  ad alcune appassionate di lavori a maglia e a un programmatore abbiamo realizzato un programma in grado di dirti quanto filato usare. A differenza di altri programmi simili, questo strumento può essere migliorato di volta in volta grazie alle segnalazioni di chi lo usa.

Naturalmente tutte noi amanti dei lavori a maglia e all’uncinetto sappiamo bene che qualunque strumento usiamo deve essere rapportato al nostro modo di lavorare… c’è chi lavora molto stretto e chi ama le trame larghe, questo chiaramente aumenta o diminuisce la quantità di filato da usare, ma se lo usi come uno strumento scoprirai che potrà esserti molto utile nei calcoli per i tuoi acquisti.

Se poi hai un blog, oppure un sito, puoi copiare il codice del contalana e condividerlo con i tuoi lettori o seguaci, così facendo offrirai un servizio unico ed in italiano. Scopri come funziona facile!

Ti piacciono i lavori a maglia e all’uncinetto e vorresti condividere la tua passione?
pattern designerSe ti diverti a creare modelli, se sei una esperta o una principiante e vorresti vedere i tuoi pattern pubblicati e a guadagnare con il tuo talento, visita la nostra pagina Designer, troverai in noi degli alleati.Mappamondo lana

Conosci i nostri articoli sui grandi designer del mondo? Prova a leggere come i più grandi stilisti disegnano, concepiscono e realizzano le loro opere. Non hai mai letto di lavori a maglia in questo modo. Clicca sul mondo a ed entra nei lavori a maglia dalla parte degli artisti!

Teniamoci vicini!

L’immagine per la copertina per questa raccolta di sciarpe scialli e scaldacollo è tratta da deviantART a questo link
ads
This Article Has 17 Comments
  1. LauraP ha detto:

    Quarto gomitolo!!

  2. Goddess ha detto:

    Ho trovato un “gomitolo di lana”. Ciao.

  3. nadia ha detto:

    Eccolo

  4. Simona ha detto:

    Gomitolo n. 7 trovato nella 1^ immagine in alto

  5. Liu12 ha detto:

    Trovato un gomitolo anche in questo post.
    Mi piace moltissimo The Lonely Tree Shawl, e anche http://www.ravelry.com/patterns/library/the-heartwood-cape ispirato allo scialle (tutti e due nella mia coda su Ravelry).

  6. simona ha detto:

    Trovato il gomitolo

  7. Maria ha detto:

    Trovato il gomitolo!

  8. Simona Lunardi ha detto:

    Mi piacciono tantissimo gli scialli di Stephen West. Ne ho fatto uno che si chiama Spectra o qualcosa di simile ed ho utilizzato i filati di Drops, una meraviglia. La mia amica della val venosta alto adige ha conosciuto Stephen West alla fiera scorsa Berlin Knits e ha confermato la sua genialità.

  9. Amedeo Cirioni ha detto:

    E’ sempre gradita!!!

  10. Questo: il Color Craving di Stephen West.

  11. Monia Ferrato ha detto:

    Che belle idee grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

15 − 12 =


Teniamoci in contatto

Subito per te il 10% di sconto,
100 Punti Lana in regalo
e un modello originale.