THE WEEKENDER LIGHTER il nuovo modello di Andra Mowry

The Weekender lighter pullover ai ferri

Ecco il nuovo modello di Andrea, è la rivisitazione di uno dei suoi modelli più famosi, il Weekender, ha oltre 8000 progetti su ravelry.

Il nuovo modello è realizzato con un filato più sottile, lei utilizza il filato Brooklyn tweed Loft, io ti propongo il filato Ito Shimo 80% lana 20% seta sono coni da 50 gr 266 m il campione è 24 maglie come prevede il modello. La consistenza di Shimo è molto leggera ma calda e morbida.

Ora parliamo un po’ della costruzione di questo pullover ai ferri.

Ha lo scollo a barchetta, si lavora dal basso verso l’alto, ha una vestibilità molto ampia la designer dice di scegliere la taglia considerando 25 cm di positive ease! E’ sviluppato in ben 10 taglie.

Nel dietro, nel davanti e sulle maniche sono presenti delle false cuciture ( il maglione è lavorato in tondo, senza cuciture) che donano al capo un aspetto strutturato.

La designer usa diverse tecniche nella lavorazione di questo pullover, a me piace scegliere modelli con tecniche che non conosco, mi piace provare e imparare nuove lavorazioni.

In questo modello usa l’avvio e la chiusura tubolare, i ferri accorciati per sagomare il pullover, maglie passate e la chiusura three-needle bind off.

Una guru dei video tutorial è VERYPINK KNITS quando ho bisogno di un aiuto vado a vedere i suoi video sono sempre molto chiari e ben spieagati. Ti metto il video dell’avvio tubolare che può sempre essere utile.

Per la versione nuova, più sottile come ti dicevo secondo me il filato adatto è Shimo anche come aspetto è molto simile, un po’ tweed. Se invece vuoi relizzare la versione precedente quella un po’ più spessa ( da lavorare con i ferri 4.5-5 mm) ti consiglio il filato Loch Lomond, 100% lana, anch’esso è morbido e sempre dall’aspetto un po’ rustico si adatta molto bene al modello.

Lo hai già realizzato? Mandaci una foto !

A presto

Alice

andre mowry e i lavori a maglia

Se vuoi vedere altri modelli e saperne di più su questa designer leggi questo articolo

Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.