guida ai filati la seta

Quali sono i filati per l’estate? 2 parte

Continua la guida alla scelta dei filati per lavorare ai ferri e all’uncinetto nel periodo estivo.

In questo post ti parlerò della seta, quanti tipi di seta esistono? Quali sono le sue caratteristiche? Sia della fibra che del capo realizzato.

La seta è una fibra animale, proteica, ricavata dai bozzoli dei bachi da seta e da altri lepidotteri, le sue caratteristiche sono un elevata resistenza, è molto leggera ed è igroscopica, assorbe l’umidità e la rilascia velocemente.

Queste sono caratteristiche comuni a tutti i tipi di seta, poi abbiamo delle diversità nel suo aspetto può essere lucida come nel caso della Mulberry silk oppure avere un aspetto opaco e grezzo nel caso della seta grezza.

Se ti piace la seta lucida, morbida e impalpabile il tuo filato è JAIPUR SILK FINO di BcGarn il filato è sottile e scivoloso, perfetto per capi che richiedono un bel drappeggio come stole, scialli e alcuni modelli di cardigan.

Te lo consiglio assolutamente se vuoi realizzare un capo elegante e se preferisci realizzare un capo più invernale puoi unirci del mohair, lo renderà più caldo ma senza coprire la sua bellezza e la sua luminosità. Ti suggerisco anche di lavorarla con i ferri in legno, con il metallo sarebbe troppo scorrevole e il lavoro ti potrebbe venire molto irregolare.

ITO KINU è tra i primi filati entrati nello shop e dopo tanti anni è ancora il più venduto del periodo primavera estate, una seta grezza opaca, molto morbida, dallo spessore irregolare, sembra un filato tweed nella filatura sono uniti pezzetti di altri colori così da ottenere un effetto sfumato ma molto armonioso, questo mix si nota di più in alcuni colori e meno in altri.

Lavorarla all’uncinetto potrebbe essere un po’ faticoso per la sua consistenza irregolare ma se avrai pazienza il risultato sarà stupendo. Con i ferri il lavoro scorre ma in questo caso meglio il metallo.

Con Ito Kinu puoi realizzare: scialli, stole, top estivi, cardigan,pullover… ho dimenticato qualcosa? E’ adatta praticamente a tutto, l’unica cosa non è un filato elastico quindi vengono bene capi che non hanno necessità di una vestibilità che si adatta come ad esempio berretti o punti come il brioche.

Poi ci sarebbero i filati misto seta, sono però meno estivi perchè sono uniti al merino a all’alpaca, se vuoi curiosare li trovi nella sezione filati per composizione Seta.

Spero che questo viaggio nel mondo dei filati ti stia piacendo, sto preparando un nuovo articolo su una fibra molto comune ma con caratteristiche molto varie.

Ciao Alice

LA GUIDA PROSEGUE CON LA TERZA PARTE: I COTONI

guida ai filati estivi : il cotone
LA GUIDA PROSEGUE CON LA TERZA PARTE: I COTONI

Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.