Canotta ai ferri Otherside

Bella, libera e divertente, questa semplice canotta ai ferri estiva ti sedurrà per la sua leggera piacevolezza. In italiano.

Canotta a maglia Otherside

Mi piace lo stile di Melanie Berg, la sua precisione e la sua teutonicità, l’ho conosciuta personalmente a Gennaio a New York durante il Vogue Knitting, e di persona è ancora più riservata e gentile che via mail.

Quasi consacrata agli scialli per questa estate ha deciso di farci un regalo con una canotta ai ferri dalla libera interpretazione e dalla briosa creatività.

Un top estivo senza maniche squadrato e arioso, Otherside è lavorato velocemente a un calibro libero. Le strisce aggiungono la giusta dose di interesse a questa maglia, rendendola un’addizione perfettamente indossabile al tuo guardaroba quotidiano.
Otherside è lavorato piatto in un unico pezzo, iniziando dall’orlo anteriore. I punti sono rilegati al centro della riga per la scollatura e lanciati nuovamente nella riga successiva. Quindi il retro è lavorato dall’alto verso il basso.

Melanie Berg

Puoi scegliere diversi filati per realizzare questa canotta ai ferri, ma io ti consiglio sicuramente Ito Gima. Al momento è il filato estivo che prediligo, mi piacciono i colori e la consistenza, una ruvidezza che trovo piacevole in un cotone.


Lo avevo suggerito anche nel kit che ho proposto per l’ultimo modello estivo di Valentina Cosciani, e tutte le knitter che non conoscevano il filato e la designer italiana sono rimaste molto contente della scelta.


Per realizzare la canotta di Melanie Berg ti occorreranno dai 4 agli 8 gomitolini a secondo della taglia che hai. Puoi vedere i dettagli anche senza acquistare il modello dalla pagina dello stesso.

Un ultimo, ma non per questo meno importante, ringraziamento, va alla traduttrice che ha tradotto il modello dall’inglese, Isabella, su Raverly Isagian>>. Conoscendo la designer, non sarà stato semplice convincerla!

Teniamoci Vicini!

Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.