Unisciti alla lista di attesa Ti informeremo quando il prodotto arriva in magazzino. Basta lasciare qui il tuo indirizzo email valido.
Email Quantity Non condivideremo il tuo indirizzo con nessun altro.

Workshop lavori a maglia

Workshop 5: Gli aumenti e le diminuzioni nel lavoro a maglia

Quando si inizia a lavorare a maglia non ci si può soffermare soltanto sullo studio dei principali motivi che si ottengono dalla combinazione del dritto e del rovescio.

Gli aumenti e le diminuzioni nel lavoro a maglia

Il discorso, infatti, non può dirsi completo se non si affronta almeno l’argomento degli aumenti e delle diminuzioni. Senza di loro saremmo destinate a vivere in un noioso mondo fatto esclusivamente di sciarpe, colli a tubo o scaldamuscoli…brr vengono i brividi solo a pensarlo.

In questo workshop si parlerà, quindi, di aumenti e diminuzioni. Sì, lo so vi mettono ansia, ma vedrete che non sono poi così difficili.

Il corso partirà con l’analisi di varie tipologie di aumenti (mi dispiace comunicarvi che non ne esiste soltanto uno!). Si affronteranno in particolare:

  • aumento con gettato

  • aumento sollevato

  • aumento a banda (dritto-davanti-dietro)

L’aumento con gettato si ottiene, molto semplicemente, eseguendo un gettato sul ferro andandolo poi a lavorare normalmente al ferro successivo. Viene molto usato negli scialli per formare dei trafori (il cosiddetto aumento decorativo).

L’aumento sollevato si ottiene, invece, sollevando con la punta del ferro il filo disposto in orizzontale tra due maglie, lavorandolo regolarmente. Darà vita anch’esso ad un piccolo traforo che potrà, però, significativamente ridursi lavorando la maglia sollevata in modo ritorto.

L’aumento dritto-davanti-dietro, infine, si ottiene lavorando la maglia normalmente (a dritto o a rovescio), ma senza farla cadere dal ferro. Si dovrà, quindi, inserire il ferro destro nel retro della stessa maglia e lavorarla nuovamente. Questo tipo di aumento, molto usato in prossimità dei margini di lavoro, forma una piccola maglia orizzontale da cui il nome di aumento a banda.

Concluso l’argomento degli aumenti sarà la volta delle diminuzioni ed anche per esse verranno considerate varie tipologie:

  • lavorazione di due maglie insieme a dritto

  • lavorazione di due maglie insieme a rovescio

  • diminuzione a punto passato

Le prime due sono molto semplici e, come dice il nome stesso, consistono nel lavorare insieme (a dritto o a rovescio) le maglie.

Le diminuzioni a punto passato, invece, si eseguono passando (senza lavorarla) una maglia dal ferro sinistro al destro, lavorando normalmente la maglia successiva e accavallando su di essa la maglia non lavorata.

Ovviamente, a seconda della situazione in cui ci troviamo in un lavoro a maglia, un tipo di diminuzione o di aumento sarà da preferire ad un altro e durante il corso verranno fatti degli esempi per chiarire meglio il concetto.

Non siate timorose dai, venite a studiare gli aumenti e le diminuzioni…vedrete che dopo potrete fare tante cose nuove.

la pizia

Mi chiamo Patrizia, ma da sempre, nella mia famiglia, sono Pizia. Sono cresciuta circondata da enormi scatole di bottoni colorati e ceste piene di gomitoli che “magicamente” si trasformavano in splendidi lavori…è da lì che nasce la mia passione!

This Article Has 1 Comment
  1. guidedfitness ha detto:

    Grazie Zoratti! Non vedo l”ora di vederlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Newsletter

Teniamoci in contatto

Subito per te il 10% di sconto,
100 Punti Lana in regalo
e un modello originale.