Scialle ai ferri Charize

Uno scialle ai ferri in italiano di una appassionata di lavori a maglia che riesce a sfruttare pienamente le caratteristiche del filato che ha scelto.

Scialle Charlize

La bravura nella realizzazione di un prodotto artigianale -prima che artistico- è soprattutto nel saper usare le caratteristiche della materia e saperla valorizzare.

scialle a maglia in seta italiano

Clicca per il modello

Quando scelgo di fare un modello, di realizzare un capo, la mia prima preoccupazione è quella di scegliere un filato adatto; così, come quando scelgo un filato perché mi piace, mi interrogo anzitutto quale sarebbe il modello che potrebbe valorizzarlo.

Queste preoccupazioni evidentemente sono state anche della appassionata e prolifica knitter Laura Virginia Manfredi che con questo modello è riuscita nel duplice risultato di realizzare uno scialle stilisticamente elaborato ed in grado di evidenziare le caratteristiche proprie di un filato in seta decisamente sui generis.

Il modello dello scialle si rifà alla lezione di diversi designer (europei e non), nello stile si percepisce l’amore per i pattern di Stephen West, ma non solo; si apprezza anche il gusto per i lavori traforati alla Ysolda Teague, così come il gusto per le linee di Veera Valimaki.

Se vuoi scoprire di più del loro lavoro, ti ho messo dei link a degli articoli che ho scritto qualche tempo fa

Ma al di là delle possibili influenze stilistiche, la cosa che maggiormente colpisce nello stile di Laura Virginia Manfredi è l’uso della materia.

Si capisce una passione per i filati e per le peculiarità che ogni singolo filato possiede. Solo in questo modo è possibile comprendere l’ispirazione che ha portato la knitter a  realizzare lo scialle Charize. In questo scialle si mescolano

promo filato ito kinudiverse caratteristiche, consistenze e texture.

  • La grandezza del lavoro anzitutto che è un segno di assoluta piacevolezza, ti da il gusto di avvolgerti, di
    proteggere e rilassare, il piacere del bello mi viene da dire.
  • L’uso della luce e della luminosità che è proprio di un filato in seta, ma grezza cosi come quello utilizzato, il Filato Ito Kinu.
  • L’eleganza, che grazie alla forma, agli spazi e alla leggerezza che caratterizza il proprium del modello, traspare in ogni singolo scatto

Insomma, secondo me un modello cominciato quasi per gioco, ma che ha finito per diventare un pezzo importante grazie alla passione per i filati. Disponibile in italiano, il modello è scaricabile da Ravelry, basta cliccare sulla foto.
———————————————————————————————————————–

Se ami vedere il modello in tutto il suo splendore, ti inserisco il video che ho realizzato e postato nella mia pagina youtube, credo che guardare un modello in movimento, lo renda ancora più vivo. Questo è proprio uno di questi casi.

Se ti piacciono i video iscriviti al mio canale. footer_icon_youtube Non ti perderai più nessun post! (Phsss… di solito tutte le novità le pubblico prima su YouTube).

———————————————————————————————————————–

This Article Has 6 Comments
  1. Dove trovo le spiegazioni?

  2. Cinzia Mancini ha detto:

    salve,

    adoro gli scialli (mi è prese davvero una mania!! ultimamente) li preferisco però all’uncinetto (ai ferri sono meno esperta ) avete un link o modelli semplici per uncinetto (e anche ferri purché semplici)?
    grazie di tutto

    Cinzia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciannove − 18 =


Teniamoci in contatto

Subito per te il 10% di sconto,
100 Punti Lana in regalo
e un modello originale.