Carrello
guida ai filati estivi : il cotone

Quali sono i filati per l’estate? 3 parte

IL COTONE


In questo nuovo appuntamento della guida sui filati estivi ti parlerò del cotone, ne esistono di diversi tipi e la sua lavorazione lo può rendere molto diverso, ti parlerò di cotone bio, di cotone mercerizzato così lucido da sembrare viscosa, di un cotone pelosino da sembrare lana e poi i mix, cotone e cashmere, cotone e viscosa, cotone e lino….

blank

Il filato Fair Cotton è un filato in 100% cotone bio, rispettoso della nostra pelle e dell’ambiente, è molto morbido di spessore medio sottile te lo consiglio anche per le pelli delicate dei neonati e dei bambini.

I colori spaziano dai più chiari e neutri fino a dei colori molto accesi quasi fluo. Il suo spessore lo rende molto versatile, ci puoi realizzare top estivi, sia ai ferri che all’uncinetto, è ben ritorto non si apre ma non così tanto da diventare poi rigido. E’ certificato ICEA| GOTS 2016-012 il cotone proviene dalla Tanzania e dall’India ed è lavorato in Italia.

blank

Il filato PIMA COTTON di Laines du Nord è 100% cotone pima mercerizzato, è davvero un filato particolare, grazie al processo di mercerizzazione la fibra diventa lucida da sembrare viscosa è filato a catenella così da rendere ancora più semplice la lavorazione perché il filato non si apre. Lo spessore medio lo rende adatto alla realizzazione di top e cardigan per la primavera estate e te lo consiglio anche per capi da bambini perché è morbido e non ha peletti. Questo filato è certificato OEKOTEX STANDARD 100 .

Sai cos’è il cotone pima? è una specie Gossypium barbadense  che si differenzia dal cotone comune perché ha una fibra lunga, setosa e un elevata capacità di assorbimento, la sua origine è attribuita alla tribù Pima degli Indiani d’America, ora viene coltivato in Sud America, Perù e in Australia., è un cotone molto pregiato.

blank
il modello della coperta è Hexagon blanket

Il filato STONE WASHED è 78% cotone 22% acrilico è un filato leggero e morbido, la sua particolarità sta nella tintura, molto simile a quella del jeans ha dei toni più chiari e più scuri dello stesso colore, l’effetto finale è una leggera sfumatura che rende il colore più profondo. L’altra sua caratteristica è la consistenza, è pelosino se non leggessi l’etichetta diresti che è lana. Si presta a tutte le lavorazioni, è molto usato dalle blogger nordeuropee per realizzare, copertine e cuscini cime vedi dall’immagine sopra.

Ho tenuto per ultimo il pezzo forte, è nel nostro shop da qualche anno e piace davvero a tutti anche per lui non diresti che è un cotone, così morbido da sembrare un merino, ti presento COTTON CASHMERE

blank

Il fialto Cotton Cashmere è 90% cotone e 10% cashmere, basta davvero un pochino di cashmere per rendere questo cotone molto morbido, di certo non gli dà sufficiente calore per poterlo considerare un filato invernale, ma è perfetto per copertine da neonato e cardigan primaverli e autunnali.

La sua consistenza tiene molto bene il punto mentre i filati in cotone a volte non rendono bene nei trafori o nei punti a rilievo ti posso dire che questo invece si presta bene ad entrambe le lavorazioni, anche la resa è un suo grande pregio per una copertina da carrozzina ne basteranno 6/7 gomitoli e per un cardigan da donna taglia 46 8-9 gomitoli.

Siamo al termine del capitolo dedicato ai cotoni, ti ho voluto parlare solo di quelli più importanti e più particolari, nello shop ne trovi molti altri. Nella prossima parte ti parlerò dei filati in cotone sfumati, ci sono così tanti tipi di sfumature, a righe a macchie,…che ho pensato di dedicare un articolo interno ai tipi di tintura dei filati in cotone.

A presto con i filati sfumati

Alice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.