Stoffe americane, patchwork, tessuti di stile per artisti del cucito

Bijoux-Bari-J-Art-Gallery-Fabrics

Nel settore della merceria on line, della vendita delle stoffe on line, quello delle stoffe americane, una volta chiamate cotonine, è, in Italia, ancora un settore marginale. Da poco meno di vent’anni  è cominciato in italia l’ingresso dei tessuti americani, grazie all’amore di alcuni pionieri che ne hanno per primi commercializzato le stoffe. Eppure la tradizione di queste stoffe è remota e comune a tutti i popoli che nei secoli hanno conosciuto la fame e la povertà. La storia è come quella di Arlecchino, la cui mamma gli cuce per carnevale un costume fatto con gli avanzi degli altri vestiti. Il patchwork, da cui i tessuti e le stoffe americane nascono, nasce infatti proprio quando i primi coloni invece di buttare i vestiti strappati o lisi, ne salvavano le parti sane e con quelli assemblavano altri capi. Il patchwork nasce così, da questo inizio povero, oggi queste stoffe prendono il la e si accordano al gusto contemporaneo.

Stoffe Americane

 

Tra le caratteristiche fisiche principali delle stoffe americane c’è il fatto che pur essendo tessuto di cotone, non si ritira e non stringe, caratteristica questa, che rende possibile le lavorazioni patchwork.

Esistono diversi tipi di patchwork:

Geometrici: virtualmente infiniti, migliaia sono gli schemi e migliaia le varianti a cui ci si può ispirare.

Applique e Baltimora: sono modi simili di lavorare le stoffe americane, il primo consiste nell’applicare su un tessuto vari pezzi di altro tessuto;  il secondo indica una serie di schemi in appliqué tradizionali che prendono il nome proprio dalla città (tipicamente cestini o cornucopie che traboccano di frutta e fiori) nella quale sono stati per la prima volta disegnati. I quilt realizzati con questa tecnica vengono chiamati baltimora’s quilt. In entrambi i casi ogni disegno è composto da più pezzi piccoli di stoffa che vengono applicati sul blocco e che insieme concorrono alla realizzazione del motivo finale.

Hawaiani: la tecnica è inversa all’applique, due o più tessuti vengono sovrapposti, quelli superiori ritagliati e poi cuciti per dar vita ai motivi tradizionali hawaiani.

Molas: tipica dell’arcipelago panamense, più tessuti vengono sovrapposti e di volta in volta si tagliano via i vari strati come in un bassorilievo fino a produrre dei capi che sono delle vere e proprie opere d’arte.

Sono solo alcune lavorazioni tipiche che si possono realizzare con le stoffe americane, in ogni caso si tratta di pezzi, che in molti casi sono dei virtuosismi compositivi degni di Mozart o di Paganini in cui ogni pezzo è un pezzo più che unico ed irripetibile. Ma le stoffe americane, quelle contemporanee oggi sono anche altro, il virtuosismo compositivo in molti casi si centra anche prima, nella fase realizzativa, nella fase in cui lo stilista realizza la collezione. Le tendenze di moda oggi in america sono tante, e splendide. Molti sono gli stilisti che realizzano delle collezioni che si trovano in commercio negli stati uniti. Noi abbiamo scelto di avere nel nostro assortimento 2 azienda con storie che sono molto simili, una dello Utha e l’altra della Florida, quasi ai due lati opposti del continente americano.

Riley Blake Design (USA)Riley Blake Design logo

Riley Blake Designs è un produttore innovativo di tessuti americani.

La sede dell’azienda è nello Utah. Nel 2008, dopo aver lavorato in una azienda a conduzione familiare di vendita di tessuti all’ingrosso, Bret & Cindy Cloward hanno deciso di lanciarsi nella produzione di stampe che li emozionasse offrendo uno stile più sofisticato a tutti gli amanti del quilting.

Ispirandosi ad artisti locali e internazionali, che disegnano le linee in tessuto con sensibilità d’epoca e un atteggiamento moderno ed innovativo.

Il tessuto di Riley Blake riflette un tocco elegante per il colore, vivace ma con moderazione, il risultato sono stampe versatili per quilting, abbigliamento o arredamento.

Riley Blake Designs produce tessuti colorati di cotoni, flanelle, cotoni scintilla, cotone organico, maglie, e laminati in una gamma di design e stampa di base.

I loro coordinati  “cucire insieme” è composta da uno stuolo di complementari: bottoni, ric-rac, nastri e pizzi, kit e pannelli di progetto, cerniere, e fiori all’uncinetto.

Noi abbiamo scelto Riley Blake per la versatilità delle stampe, la ricchezza dell’assortimento e la capacità che ha avuto di stupirci.

Siamo gli unici in Italia a vendere i loro prodotti che importiamo direttamente dall’America

Art Gallery Fabrics USAArt Gallery Fabrics logo

Produttori appassionati e fuori dall’ordinario.

Danno alle stampe che realizzano un approccio moderno, fresco e contemporaneo, per alcuni versi ironico.

Hanno fatto della cura dei clienti un loro punto di forza: cortesi, impeccabili nelle consegne ed attenti. Tutte caratteristiche che dividono con noi e che stanno alla base della nostra scelta di operare con passione in questo affascinante settore.

Art Gallery Tessuti nasce 6 anni fa dalla designer Patricia Bravo e suo marito Walter Bravo, imprenditore. La loro sede è in Miami.

Patricia è la forza creativa che sta dietro Art Gallery Fabrics, appassionata di lavoro di cucito, lo pratica da quando aveva 9 anni.  La sua immaginazione l’ha portata dalla pittura ai colori nei tessuti per la sua visione del suo trapuntare d’arte, fino cambiare la percezione delle quilters circa i tessuti da quilting, utilizzando colorazioni e modelli mai visti prima in questo settore per i suoi progetti di tipo commerciale.

Il Quilting nel mondo di oggi sta cambiando e ci mostra, dicono alla Art Gallery, che più giovani si stanno avvicinando a quest’arte e sono  alla ricerca di esprimere un nuovo modo di vivere.  Coltiviamo con loro il gusto per i materiali più fini e sguardi più attenti che devono essere soddisfatti.

Noi li abbiamo scelti per la finezza delle loro stampe, per la passione che in loro traspare e per la capacità che hanno avuto di prendersi cura di noi nella scelta dei prodotti e nel supporto che ci hanno offerto per le spedizioni.

Siamo gli unici in Italia a vendere i loro prodotti che importiamo direttamente dall’America

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un tuo commento!

Stoffe americane, patchwork, tessuti di stile per artisti del cucito ultima modifica: 2013-12-18T15:43:52+00:00 da Alice Tesser

Related posts:

2 comments

  1. Annarita - 1 luglio 2014 18:46

    Utile ed interessante. complimenti per le scelte, in italia raramente c’è una attenzione per le stoffe americane così come quella che avete voi. Gli stilisti che avete sono splendidi e adattissimi per realizzare un vestitino o un accessorio d’arredo. complimenti!

    Rispondi
    • teresa - 2 luglio 2014 08:31

      hai ragione, le stroffe che ho trovato qui sono diverse rispetto a quelle che normalmente si trovano in giro. L’articolo è dettagliato e pieno di suggestioni. Non sono una sarta professionista, però ho trovato molti spunti interessanti che sipossono realizzare nei siti dei produttori.
      bello!

      Rispondi

Have your say

quattro × cinque =