I lavori a maglia di Joji Locatelli

Lavorare a maglia la bellezza

Un lavoro a maglia comincia sempre dal campione, e anche se a volte è noioso, questa volta cominciamo dall’inizio: Joji Locatelli è argentina.

I lavori a maglia la di Joji Locatelli, la bellezza al potere.

 

Joji Locatelli

L’Argentina è quel paese pieno di conigli copertina Fridacome scrive Christophe Palomar, un amico scrittore, che ha ambientato buona parte del suo primo romanzo proprio in Argentina; ma anche il paese della pecora Merinos, e questo è già un punto fisso.

La prima cosa che colpisce della designer è il sorriso, la schiettezza a la voglia di comunicare allegria, disponibilità e leggerezza. In un progetto recente Joji ha stretto amicizia con una designer altrettanto talentuosa, Veera Välimäki e hanno condiviso il loro amore per i lavori a maglia non solo dandosi consigli su questo o quel punto, ma viaggiando mezzo mondo per incontrarsi e diventare Las Knitting Amigas.

A me questa cosa emoziona, mi emoziona pensare che grazie ai lavori a maglia due persone possano incontrarsi e diventare amiche. Che possano percorrere la strada che le separa per incontrarsi e lavorare a maglia insieme, è una cosa che fa venire i brividi.

Boxy

I lavori a maglia di Joji Locatelli danno prima di tutto piacere e dispensano bellezza, come nella grande tradizione dei lavori a maglia, sono un grande immenso incrocio.

Lontana dall’estremismo visuale di West o dalla ricerca della tradizione di Floid, ma anche mille miglia dallo studio della geometria e della razionalità naturale di Gaughan, i lavori a maglia di Joji sono prima di tutto belli, in senso romantico.

I suoi lavori a maglia sono belli come una promessa di piacere, come una pausa o un ricordo.

 

La bellezza del lavoro a maglia è semplice

Pulito, leggero, semplice e non banale. Un modo classico di rivisitare la grazia che però non si accontenta di essere solo quello che sembra.

La vestibilità di questo modello è proprio il piacere più grande.

Da indossare tutti il giorno con leggerezza, questo lavoro a maglia è tra i preferiti degli utenti di  Ravelry.

Roxy Worsted

Ma non è l’unico, Joji ha realizzato questo stesso modello in due filati differenti, in Lace e in Worsted. Comun denominatore il filato, merino…

La bellezza dei lavori a maglia è difficile

Make a wish

In musica mi ha sempre affascinato il virtuosismo, la leggenda che solo Paganini, suonando, riuscisse a far vibrare le tende dei salotti buoni delle dame francesi, forse non è una leggenda. Più difficile è un pezzo e più è bello? secondo te è cosi che è la bellezza?

Io non lo so, ci sono tanti modi per approcciarsi alla vita e per ingannarsi di aver trovato la soluzione.

Forse più semplicemente la bellezza, anche nei lavori a maglia, è nel fare le cose e portare a casa una idea confrontandoti con la strada che devi fare per arrivare.

Questo splendido modello di cardigan è uno dei cavalli di battaglia di Joji, che di cardigan ai ferri ne ha realizzati tanti dedicando loro anche una raccolta.

I cardigan sono per Joji tra i lavori a maglia più realizzati.

Anche in questo caso, la designer argentina rivisita un lavoro a maglia come il classico cardigan, ma diventa occasione per farsene un desiderio di felicità, Make a wish:

“Esprimi un desiderio, dice la stilista, voglio un cardigan che mi abbracci e che mi scaldi. Vorrei per me qualcosa di lussuoso, ma che insieme sia facile da indossare. Vorrei un modello che mi faccia sorridere, un colore che mi faccia bella, che sia morbido e che mi faccia felice”.

Come fare a non riconoscere il piacere e la felicità, un elogio alla bellezza attraverso cui godere della vita.

 

La bellezza dei lavori a maglia è complicata

Dragonfly Jumper

Sempre pensando alla musica insieme ai lavori a maglia, esiste un modo di suonare il jazz che non apprezzo. Il jazz da ascensore, o da piano bar. Un suono lezioso, stucchevole, che si allunga piaciosamente verso le scalette complicate, che sottolinea i passaggi più difficili con una forza che invece di suggerire padronanza afferma fatica.

La fatica non è bella, il ricordo della fatica può essere gradevole perché ci ricorda della vita trascorsa a faticare, ma solo per questo.

Poi anche li, esistono diverse declinazioni di piacere, ma dal lato occidentale delle cose, la bellezza è tale solo quando la difficoltà viene restituita con semplicità, con naturalezza.

Il modello è lavorato in topdown, è concepito per fasciare in un abbraccio confortevole il corpo, con tutte le difficoltà che questa tecnica comprende.

Osservando questo modello di maglione ai ferri di Joji, il Dragonfly Jumper, si percepisce come la semplicità sia figlia della  precisione e la concentrazione è l’unica arma da usare contro il costante e continuo pericolo di sbagliare.

Ma poi, chi l’ha detto che sbagliare non è bello?

 

Il bello di sbagliare, lavorare a maglia e vivere più sereni.

Un errore!Che il mondo sia pieno di persone che non sbagliano mai, questo è risaputo. Di solito sono sempre pronti a farti notare i tuoi errori però.

Ma non sanno quello errore1che si perdono.

Soprattutto nei lavori a maglia!

Sbagliare nei lavori a maglia, come dicono ormai molti studi scientifici, rende le persone più forti.

Proprio perché dobbiamo smontare e ricominciare ci rende consapevoli che il fallimento è parte integrante della vita… e ti pare poco!

Insomma, ti arrabbi, cerchi magari di dare la colpa agli amici che ti chiamano al telefono e che ti fanno perdere il conto… ma alla fine sei per forza costretta a dare la responsabilità di quanto hai fatto a te stessa.

E poi ricominci, che fai? smonti e ricominci! Se sei in grado di farlo per un lavoro a maglia, forse sarai in grado di rivivere le tue emozioni nella vita con maggiore consapevolezza. A me viene in mente Capossela quando nel retrobottega delle propri canzoni spiega il suo Lord Jim, “la saggezza non è sapere cosa farai la prossima volta che ti troverai nella stessa situazione che hai già fallito una volta, no, la saggezza è solo sapere cosa non fare“.

Ed allora, pensando ai lavori a maglia, se anche una delle maggiori designer mondiali riesce a scherzare sui propri errori, dovremmo poterlo fare anche noi.

C’è un libro che i lavori a maglia di Joji mi ricordano in modo chiaro. E’ un libro del capostipite del minimalismo americano: Raimond Carver, che aveva il dono di riuscire a raccontare piccoli pezzi di vita e di riuscire a permeare di vita e di esistenza (a volte molto alcolica) le relazioni, le persone e gli avvenimenti.

Un libro da cui sono stati tratti diversi film, lo splendido America Oggi di Robert Altman, o il di cosa parliamo quando parliamo d'amorepluripremiato Birdman dell’argentino Inarritu… Ops, Inarritu non è argentino, ma messicano, devo aver sbagliato…

Medewel

Carver è in grado di attraversare e percorrere lo spazio tra le persone per farle incontrare, in luoghi molto scomodi a volte, ma non solo. La sua poetica era molto semplice, una volta che ha tolto tutto quello che non serve, rimane solo quello che è essenziale.

La bellezza della sua prosa, semplice e cristallina, è quella che mi ricorda dei lavori a maglia di Joji: puoi complicarti mom of Locatellila vita in lavori a maglia con ghirigori autoreferenziali; oppure puoi puntare alla essenzialità di un modello con un linguaggio semplice, in ogni caso, nei lavori a maglia che realizza Joji Locatelli, tutto appare come utile, come essenziale, perché tutto quello che la designer realizza, passa, prima di tutto, dentro la sua vita.

Un maglione ai ferri che ti ricorda tuo nonno, oppure tua madre che prova a testare il tuo ultimo modello.

La bellezza dei suoi lavori a maglia è nelle cose della vita, Signorina Felicita…

 

La designer, architetto, blogger di Knitting And Cakes.

tzugumi round

Tzugumi

 

Odd Stripes

La poetica di Joji Locatelli si esprime al meglio nel suo Odd Stripes.
La descrizione che lei stessa riporta nella relativa scheda su Ravelry recita più o meno così: “A volte gli effetti più spettacolari posso essere raggiunti con gli elementi più semplici…e spesso questi semplici elementi diventano i nostri favoriti.”

Bruno Munari, Xerografia originale, 1966

Il cappello ai ferri si fonda sul gioco di due filati di diverso colore, sulla lavorazione realizzata per metà a maglia rasata diritta e per metà a maglia rasata rovescia, in un gioco di illusioni ottiche che pone numerosi ipotesi sulle tecniche con cui è realizzata.
E’ la parte dritta o la parte rovescia? Si indossa sul davanti o sul dietro?
Negli anni Sessanta il designer visionario Bruno Munari suggeriva di guardare le cose con occhi diversi : “La fantasia è una facoltà dello spirito capace di inventare immagini mentali diverse dalla realtà nei particolari o nell’ insieme: immagini che possono essere anche irrealizzabili praticamente. La creatività è una capacità produttiva dove fantasia e ragione sono collegate per cui il risultato che si ottiene è sempre realizzabile praticamente”.

Come si realizza questo cappello? E’ lavorato in un unico pezzo o sono due pezzi uniti insieme? Si adotta la tecnica dell’intarsia per la lavorazione in tondo o il tutto è più semplice di quel che immaginiamo e in fondo è solo un’illusione ottica?
In un continuo rimando tra arte e scienza , Munari non si limitava al semplice dato percettivo, ma esigeva la partecipazione critica dello spettatore.
Odd Stripes è al contempo un progetto di partecipazione condivisa. Gli utenti possono scegliere le combinazioni cromatiche preferite, anche non necessariamente solo due filati, dando vita ad una gamma pressoché infinita di manufatti – opere – uniti dalla comune matrice ma tutti unici nel loro genere.

Tzugumi        

  

 

Tutti i modelli a maglia e le foto sono prese dalla pagina Ravelry di Joji Locatelli, tranne la foto dell’errore e della mamma che sono del suo profilo instagram, ma insomma, sono tutte sue!

Se ti è piaciuto questo articolo, clicca sul mondo e leggi anche gli altri dedicati a I grandi designer al mondo di lavori a maglia.

Mappamondo lana

I Grandi Designer

Se vuoi proporre qualche designer che ami e vorresti vederlo recensito, o se desideri scrivere tu un articolo sul tuo designer di lavori a maglia preferito, faccelo sapere!

Stiamoci vicini!

Se vuoi scaricare l’articolo in pdf puoi farlo cliccando qui. Puoi condividerlo, archiviarlo, stamparlo, rilegarlo, regalarlo, aggiungerlo al tuo sito, incartarci anche la frutta… ma non modificarne i contenuti please.

I lavori a maglia di Joji Locatelli ultima modifica: 2015-10-19T10:15:55+00:00 da Alice Tesser

Related posts:

2 comments

  1. Cristina Pini - 19 ottobre 2015 22:32

    una delle mie preferite!! Bella dentro e fuori è di una gentilezza che non ti aspetti, l’ho contattata per un dubbio su un pattern, un articolo del blog, su fb per urlare “forza Argentina” ai mondiali e lei è sempre stata così affettuosa. Ti vogliamo bene joji!

    Rispondi
  2. Giuseppina Flamini - 2 dicembre 2015 10:37

    Grazie cara :*

    Rispondi

Have your say

10 − 6 =