Calze ai ferri, tutorial e passione

Calze ai ferri tutorial

Una serie di tutorial di Tzugumi che dal suo blog, Knitting and Cakes, spiega passo passo tecniche e stili.

Le calze ai ferri spiegate ai principianti

guest post

Presentiamo il lavoro che Giuseppina Flamini, Tzugumi in rete, sta svolgendo sul suo blog. La designer si è impegnata in una serie di articoli in cui spiega come realizzare uno dei lavori a maglia per eccellenza, le calze ai ferri.

Lo fa in uno stile e con una passione che lascia capire come un semplice accessorio d’abbigliamento come le calze ai ferri abbia delle implicazioni estetiche e di stile che a tutto tondo coinvolgono i nostri sensi e la nostra tecnica.

Lontano dallo stereotipo che lavorare a maglia per fare delle calzette sia un passatempo da vecchine, Giuseppina ci conduce alla realizzazione dei veri e propri piccoli oggetti d’abbigliamento di moda.

Attraverso lo studio di alcuni dei più bravi knitter presenti in rete, in particolare alla designer Cookie A., e ad una spiegazione confidenziale Tzugumi sta realizzando un lavoro che diventerà un punto di riferimento per tutti quelli che decideranno di avvicinarsi alle calze ai ferri.

Dopo una prima sezione dedicata alle calze ai ferri realizzate coi ferri circolari, comincerà a fare dei tutorial con i ferri dritti. Un motivo in più per seguire il lavoro di questa blogger che coniuga lavori a maglia e l’architettura in modo consapevole e divertente.

Abbiamo voluto condividere e presentare il suo lavoro con tutti i nostri amici lettori.

testo tzugumi

 

 

 

tzugumi round

Le calze ai ferri costituiscono tuttora l’ accessorio meno amato da chi lavora a maglia, sia perché molti le considerano affatto pratiche, sia perché la loro realizzazione presuppone spesso la conoscenza di tecniche che ad un primo approccio superficiale sembrano difficili o addirittura insormontabili.

In me hanno sempre suscitato un irresistibile fascino: sono degli “oggetti” tridimensionali che nascono da filati spesso bellissimi,  con movimenti semplici ma precisi dei ferri circolari che ne modellano forme e proporzioni.

Revolution 3, Cookie A.

A dispetto dei preconcetti in circolazione sulle “calzette della nonna”, ci sono designers capaci di creare delle piccole opere d’arte: la mia preferita in questo senso è la visionaria Cookie A.

Quando mesi fa ho pubblicato le mie Mudèjar, calze ai ferri il cui delicato motivo traforato si ispira all’omonimo stile architettonico, molte fra le persone che mi seguono attraverso il blog o i miei profili social hanno espresso il loro desiderio di imparare.

Così ho deciso di tenere un “laboratorio online” sulla lavorazione delle calze, suddividendone le varie fasi e cercando di essere il più efficace possibile attraverso le immagini pubblicate.

Il progetto ha suscitato molto entusiasmo e tante piccole calze ai ferri hanno cominciato a materializzarsi giorno dopo giorno attraverso post e messaggi.

Il prossimo ciclo di tutorial coinvolgerà tutti quelli che, pur essendosi appassionati, non riescono ad amare i ferri circolari.

Per seguire i tutorial puoi cominciare cliccando su Scuola di calze#1.

  Giuseppina      

   

Calze ai ferri, tutorial e passione ultima modifica: 2015-09-23T13:28:47+00:00 da Alice Tesser

Related posts:

3 comments

  1. feedburnerit - 26 settembre 2015 12:36

    Calze ai ferri, tutorial e passione | diLanaedaltrestorie http://t.co/YzUiNGDZ8E #altro

    Rispondi
  2. Manuela Di Bucchianico - 8 aprile 2016 09:20

    Giuseppina Flamini è un mito!

    Rispondi
  3. Cristina Donati - 9 aprile 2016 14:08

    Bello!!!!

    Rispondi

Have your say

cinque × 4 =